Sezione Astrofotografia
Unione Astrofili Italiani
 

Risorse
 Home
 Deep sky
 Reflex digitale
 Camera CCD
 Reflex analogica
 Ottica adattiva
 Narrow band
 Imaging dalla città
 Drift Scan
 High res
 Pianeti
 Luna
 Area tecnica
 Tecniche e
 metodotologie
 Elaborazione
 Time-lapse
 News
 Mailing list
 Premio Nazionale
 di Astrofotografia
 F. Longarini
 Galleria
 Astroimmagini UAI
 Premio
 Longarini
 Informazioni
 Lo Staff
 Contattaci
 

Cerca


 

ADS
 

ADS
 

   Warning: preg_match(): Unknown modifier '2' in /web/htdocs/astrofotografia.uai.it/home/includes/counter.php on line 50
Utilizzazione dell'ottica adattiva nelle riprese CCD
Nelle riprese ccd eseguite attraverso telescopi di lunga focale la risoluzione delle immagini può essere migliorata.


Tra tutti gli strumenti di ultima generazione a disposizione degli astrofotografi, hanno fatto da qualche anno la loro comparsa alcuni modelli di ottica adattiva.

In ambito professionale questo strumento è nato per l'esigenza di contrastare l'effetto di sfuocamento causato dall'atmosfera, che prende il nome di seeing. In generale, e questo vale anche per gli strumenti amatoriali, essa è costituita da un elemento ottico, generalmente uno specchio deformabile, posto tra il telescopio ed il sensore di ripresa, che ha lo scopo di contrastare le deformazioni del fronte d'onda generate dall'atmosfera.

Normalmente queste fluttuazioni sono molto veloci e sono correlate in una zona di cielo molto ridotta, dell'ordine di qualche arcosecondo. Per correggere questo tipo di turbolenza è necessario avere strumenti in grado di calcolare la deformazione d onda ed effettuare la relativa correzione praticamente in tempo reale.

In ambito amatoriale l'ottica adattiva più che a correggere il seeing è stata sviluppata per ottenere una risoluzione migliore attraverso una frequenza di guida più veloce.

Infatti questo dispositivo a seconda delle condizioni può arrivare ad effettuare diverse correzioni di guida al secondo, ed in condizioni di seeing buono/ottimo è in grado anche di compensarlo in in buona percentuale.

Il suo impiego naturale è nelle riprese a lunga focale dove i suoi benefici sono più evidenti. Questo perchè è in grado di compensare in tempo reale gli eventuali errori di guida generati dalle meccaniche delle montature commerciali.


Articoli correlati

Ottica adattiva: cos'è e come funziona (Alessio Pisani)

Alessio Pisani

Sezione Astrofotografia

Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto ® 2008 http://astrofotografia.uai.it
SEO Blog | Photoshop CS6 keygen
PHP-Nuke è un software libero rilasciato con licenza GNU/GPL.
Versione PHPNuke Donkeys by www.phpnukefordonkeys.com
Webmaster Gennaro Cinquegrana (rino) & Christian Gentile (MisterMAD)
Generazione pagina: 0.39 Secondi